Papa: a una suora che non sa sorridere manca qualcosa

(ANSA) – CITTA’ DEL VATICANO, 16 MAG – Una suora deve sorridere, accogliere come una madre ed essere attenta alle necessità degli altri, anche se vive in clausura. Così Papa Francesco ha parlato alle consacrate della diocesi di Roma. Una monaca di clausura – ha sottolineato il Pontefice – non può essere una donna esclusa dal mondo perché la vocazione non è un rifugio. Anzi, deve essere sempre con le antenne alzate per captare le necessità degli altri. Infine ha detto: a una suora che non sa sorridere manca qualcosa.

Condividi: