Lettere anonime a studentessa, ‘Una negra non può avere 10’

(ANSA) – PISA, 18 MAG – Quaderni e libri strappati, ma soprattutto messaggi di disprezzo per il colore della pelle: destinataria una ragazzina 14enne di origine senegalese che studia in un istituto tecnico di Pisa e il cui padre ha ora denunciato i fatti ai carabinieri. “Non si è mai vista una negra che prende 10 a diritto”, è una delle frasi contenute nell’ultima lettera anonima ricevuta dalla ragazza che vorrebbe fare l’avvocato: “Hanno anche scritto che non esiste che una negra possa diventare avvocato”, racconta.

Condividi: