Scomparsa nell’Aretino, frate resta in carcere

(ANSA) – AREZZO, 19 MAG – Resta in carcere padre Gratien Alabi, il religioso congolese arrestato per omicidio e soppressione di cadavere nell’ambito delle indagini sulla scomparsa, un anno fa, da Ca’ Raffaello (Arezzo) di Guerrina Piscaglia, 50 anni. Il tribunale del riesame ha respinto il ricorso presentato dalla difesa del religioso, con cui si chiedeva la sua scarcerazione.

Condividi: