Cassazione, stop a cause da pochi euro, rallentano giustizia

(ANSA) – ROMA, 19 MAG – Stop alle cause in Cassazione che hanno come oggetto del contendere “un valore economico oggettivamente minimo” e hanno solo un fine “patrimoniale” senza alcuna connessione con “interessi giuridicamente protetti”. Lo ha deciso la Suprema Corte respingendo un reclamo per il mancato pagamento di interessi sul capitale per un periodo di 15 giorni per il quale un creditore chiedeva gli fossero pagati 33 euro. La Cassazione ha detto ‘no’: cause del genere rallentano il sistema giustizia.

Condividi: