Venduti su web farmaci russi e bulgari vietati, 2 denunciati

(ANSA) – AREZZO, 20 MAG – Importavano da Russia e Bulgaria medicinali vietati che in Italia necessitano di ricetta per poi rivenderli a prezzo super maggiorato, due trentenni, uno aretino e uno fiorentino, denunciati per possesso e vendita di tali sostanze. L’operazione, firmata dalla polizia postale di Arezzo, ha portato anche all’individuazione di alcuni medici, tutti fuori Toscana, che avevano firmato le ricette, spesso però in bianco. Il traffico valeva ventimila euro mensili.

Condividi: