Vendeva merce del Comune, arrestato dalla Guardia di Finanza

(ANSA) – RIMINI, 21 MAG – Non solo usava per scopi personali l’auto del Comune, ma, durante i suoi viaggi abusivi, vendeva merci e attrezzature di proprietà pubblica, dalle quali avrebbe ricavato circa 20 mila euro. Sono le accuse per le quali la Guardia di Finanza ha arrestato per peculato un dipendente del Comune di Rimini. L’uomo, responsabile degli arredi delle scuole, usava l’auto di servizio per fare i suoi interessi, fra cui anche la vendita di attrezzature comunali in un mercatino di Cattolica. (ANSA).

Condividi: