Tavecchio,”Coni dica cosa fare,non siamo schiavi di nessuno”

(ANSA) – ROMA, 21 MAG – “Il Coni ci dirà quali sono le procedure più semplici che deve applicare la giustizia per intervenire subito e bloccare queste situazioni. Non siamo un organo di polizia ma siamo un organo di organizzazione di spettacolo e sport. Siamo servi di tutti ma schiavi di nessuno”. Così il n.1 Figc, Carlo Tavecchio, sulla vicenda del Calcioscommesse.

Condividi: