Giro d’Italia: Gilberti, numero da fuoriclasse e Contador allunga

Pubblicato il 21 maggio 2015 da redazione

98th Giro d'Italia: Spanish rider Alberto Contador (C) of the Tinkoff-Saxo

VICENZA. – La smorfia di stanchezza mista a delusione è lo specchio del temporale che si è abbattuto a più riprese sulla 12/a tappa del 98/o Giro d’Italia di ciclismo, vinta alla sua maniera da Philippe Gilbert e al termine della quale Alberto Contador si è cucito addosso un altro pezzo di maglia rosa. Lo spagnolo ha tagliato il traguardo alle spalle dell’ex campione del mondo, nei pressi del santuario di Monte Berico, a un tiro schioppo da Vicenza, ed è riuscito a mettere altri secondi dai rivali più agguerriti. Primo fra tutti Fabio Aru, che già ieri aveva dato segnali di affaticamento, principio di un cedimento temuto, rispondendo con un certo ritardo alle ‘sollecitazioni’ del ‘Pistolero’.

Oggi la realtà (dura per il ciclismo italiano che corre senza Nibali) ha preso il posto dei timori e Aru ha visto dilatarsi il ritardo dalla vetta della corsa rosa: da 3″ a 17″ in classifica, dopo gli 8″ di distacco rimediati oggi, ai quali si aggiungono i 6″ di abbuono per il secondo posto ottenuto. Il totale sale dunque appunto a 17″ che, alla vigilia delle grandi montagne, non rappresenta un dato particolarmente preoccupante, ma lo diventa in relazione ai segnali connessi alle smorfie, agli sguardi e soprattutto alle gambe di Aru, che sembrano non rispondere come sull’Abetone.

L’impressione crescente è che Contador stia giochicchiando con gli avversari, che sia lui il padrone del Giro. Almeno in questo momento. Un colpetto oggi, un allungo domani, di secondo in secondo cresce il vantaggio dello spagnolo, che rischia di vincere il Giro d’Italia dopo avere superato anche una sublussazione alla spalla sinistra, per la caduta di Castiglione della Pescaia. Ma non solo: Contador, centellinando i distacchi, può ripetere l’impresa del 2008, quando si aggiudicò il Giro senza vincere alcuna tappa. Con il minimo sforzo, insomma.

Aru ha attribuito a “un calo di zuccheri” la propria dèbacle nel finale vicentino e solo le prossime tappe potranno dire se si tratta di una crisi passeggera, oppure dell’inizio di un tracollo. E’ apparso in ripresa, invece, Rigoberto Uran Uran, che ieri è caduto prima di arrivare a Imola e ha rischiato di fermarsi definitivamente. Adesso, tenuto conto dell’approssimarsi delle grandi salite, ma soprattutto dell’interminabile cronometro di Valdobbiadene, il colombiano potrebbe anche sbloccarsi e ripetere il podio degli ultimi due anni.

Resta il successo conquistato oggi dal vallone Gilbert, specialista di grandi corse in linea, che in carriera ha vinto tutto il possibile: dalla Freccia Vallone all’Amstel gold race, compreso il Mondiale su strada a Valkenburg, nel 2012. Il corridore della Bmc è scattato sull’ultimo strappo, risucchiando l’estone Tanel Kangert dell’Astana e Franco Pellizotti dell’Adroni giocattoli-Sidermec, che si sono inchiodati sul più bello. Fra due ali di folla, sulle strade del possibile Mondiale 2020, Gilbert è volato verso un successo strepitoso, frutto di un’attenta programmazione, ma anche di forza, esperienza, determinazione.

Deluso il toscano Diego Ulissi, fermato da una foratura, ma bravissimo a riportarsi con i migliori, ma soprattutto a ottenere un terzo posto da applausi. La tappa passerà alla storia anche per i numeri da vero e proprio equilibrista del francese Alexandre Geniez, che più volte è stato a un passo dalla caduta, ma è sempre riuscito a rimanere in sella. Un vero miracolo. Non c’è riuscito, invece, Simon Gerrans, il cui Giro finisce in Veneto.

(dell’inviato Adolfo Fantaccini/ANSA)

Ultima ora

17:23Calcio: Milan, annullata cena di Natale

(ANSA) - MILANO, 18 DIC - All'indomani della figuraccia di Verona è stata annullata la cena di Natale del Milan, prevista per questa sera fra la squadra e la dirigenza. Non sono ancora chiari i motivi di questo cambio di programma.

17:18F1: Marchionne, se Circus diventa formula Nascar andiamo via

(ANSA) - MARANELLO (MODENA), 18 DIC - "Se le macchine diventano tutte uguali, modello Nascar, se le piste sono tutte noiose come quella di Abu Dhabi, se prima di discutere argomenti più importanti come la libertà di disegnare una macchina, si pensa di togliere le donne dalla griglia di partenza come ha detto Ross Brawn alla Bbc, il bello è che la Ferrari ci mette un minuto ad andarsene". Lo ha ribadito il presidente e ad di Ferrari, Sergio Marchionne, nel pranzo per lo scambio degli auguri di Natale con la stampa specializzata.

17:15Coniugi uccisi a Viterbo: figlio resta in carcere

(ANSA) - ROMA, 18 DIC - Convalida del fermo e emissione di un ordine di carcerazione per Ermanno Fieno, figlio di Rosa Franceschini, 79 anni, e Gianfranco Fieno, 83, trovati morti a Viterbo la settimana scorsa rinchiusi in sacchi di plastica. Lo ha deciso il gip di Imperia in quanto l'uomo era stato fermato a Ventimiglia, mentre era in procinto di lasciare l'Italia. Oggi Fieno si è avvalso della facoltà di non rispondere anche al gip, dopo aver fatto lo stesso sabato scorso col pm di Viterbo. Il gip si è poi dichiarato incompetente a procedere nei confronti dell'uomo accusato almeno dell'omicidio della madre (il padre potrebbe essere morto per cause naturali, attesa per esiti autopsia), e trasferito gli atti nel capoluogo della Tuscia. Qui la procura, guidata da Paolo Auriemma, dovrà procedere con una nuova richiesta di arresto. Alla base dell'omicidio della madre ci sarebbe stata una lite legata al proposito dell'uomo, difeso dagli avvocati Valentini e De Santis, di continuare a usufruire della pensione del padre.

17:13Gb: base Raf in ‘lockdown’

(ANSA) - LONDRA, 18 DIC - La base della Raf di Mildenhall, nel Suffolk, che ospita anche gli aerei dell'aviazione militare Usa, è in 'lockdown' dopo che un uomo a bordo di un'auto avrebbe cercato di forzarne l'ingresso. Ne dà notizia Sky News, secondo cui sarebbe stato compiuto un arresto.

17:10Gb: ecco la foto Natale di William e Kate coi figli

(ANSA) - LONDRA, 18 DIC - I duchi di Cambridge scelgono il colore azzurro per la foto ufficiale di questo Natale. William e Kate coi figli George e Charlotte sono stati immortalati per le festività dal fotografo reale Chris Jackson e tutti hanno indossato abiti di tonalità simili. L'immagine, che appare sui biglietti di auguri della famiglia, viene diffusa nello stesso giorno in cui Kensington Palace annuncia che la piccola Charlotte, due anni, a partire da gennaio frequenterà l'asilo: si tratta della prestigiosa, e costosa, Willcocks Nursery School, che si trova vicino alla residenza londinese dei duchi.

17:00Da Tribunale Napoli ok status rifugiato a lesbica nigeriana

(ANSA) - NAPOLI, 18 DIC - Il Tribunale di Napoli ha concesso ad una ragazza lesbica di origini nigeriane lo status di rifugiato. La ragazza, rende noto Arcigay Napoli, era scappata dal proprio paese nel 2015 dopo che il padre aveva saputo della sua omosessualità: per evitare il linciaggio e la morte ha attraversato il Niger e la Libia per approdare infine in Italia dove nel 2016 ha inoltrato la domanda di protezione internazionale. La domanda è stata in un primo momento rigettata dalla Commissione territoriale di Crotone che ha considerato, si legge nella nota, "poco credibile il racconto della ragazza, acquisito attraverso una videoregistrazione". A seguito di un ricorso e alla convocazione personale della ragazza, il Tribunale di Napoli ha riconosciuto lo status. "Una decisione molto importante - afferma Mara Biancamano, referente legale dello sportello MigraAntino di Arcigay Napoli - Il giudice ha ritenuto che non esistono parametri oggettivi ai quali si possa ancorare il giudizio sull'orientamento sessuale".

16:49Renzi a Di Maio, uscita da euro è follia per economia

(ANSA) - ROMA, 18 DIC - "Stavolta Di Maio ha fatto chiarezza, bisogna ammetterlo: lui voterebbe per l'uscita dall'Euro. Io dico invece che sarebbe una follia per l'economia italiana". Lo scrive su twitter il segretario del Pd Matteo Renzi, commentando le parole del candidato M5s Luigi Di Maio che voterebbe sì in caso di un referendum come "extrema ratio" per l'uscita dall'euro.

Archivio Ultima ora