L’operazione ritorno è scattata, il Milan punta Ancelotti

Pubblicato il 21 maggio 2015 da redazione

 on the eve of the UEFA

on the eve of the UEFA

MILANO.- Al Milan il maestro può prendere il posto del discepolo. Di solito accade il contrario ma, dopo aver perso due scommesse su altrettanti esordienti, Silvio Berlusconi vuole affidare la sua creatura calcistica a un allenatore veterano e vincente come Carlo Ancelotti per sostituire Filippo Inzaghi, ormai a una decina di giorni dal capolinea.

L’operazione ritorno è scattata, anche se non è semplicissima. Il Milan può garantire ad Ancelotti solo meno della metà dei 7,5 milioni di euro netti che in Spagna percepirebbe ancora per un anno. Quindi aspetta di capire se, quando e come il tecnico sarà esonerato dal Real Madrid: una liquidazione faciliterebbe il piano rossonero. A Casa Milan aspettano notizie da Ernesto Bronzetti, agente Fifa vicino ad Ancelotti e spesso mediatore negli affari fra i due club.

L’indiscrezione della sua missione a Madrid è filtrata quasi contemporaneamente ai rumors provenienti dalla Spagna secondo cui dalla settimana prossima Florentino Perez, nonostante parte dello spogliatoio sia contrario al cambio, inizierà una trattativa con l’attuale allenatore del Napoli Rafa Benitez, individuato per prendere il posto del tecnico italiano.

Negli ultimi giorni, dopo l’eliminazione di Cristiano Ronaldo e soci dalla Champions, sono stati più intensi i contatti fra Ancelotti e l’ad rossonero Adriano Galliani, mai interrotti da quando l’allenatore nel 2009 ha lasciato Milanello dopo aver vinto praticamente tutto, anche grazie ai gol di Inzaghi. Ora il destino dell’ex attaccante, ormai al capolinea della sua breve avventura sulla panchina rossonera, potrebbe incrociarsi con quello dell’allenatore a cui ha sempre detto di ispirarsi.

Cinquantasei anni a giugno, Ancelotti sarebbe intrigato dal ritorno al Milan, anche se secondo altre ricostruzioni non scarterebbe l’idea di un anno sabbatico, magari in attesa di guidare la Nazionale dopo l’Europeo. L’attuale ct azzurro, Antonio Conte, è invece la prima alternativa (seguita dai vari Montella, Emery e Sarri) nei piani di Berlusconi, che dopo qualche stagione all’insegna dell’austerità sembra deciso a investire di nuovo sul Milan.

D’altronde servono acquisti di un certo tipo per coinvolgere un allenatore come Ancelotti. Inoltre, risultati migliori di quelli raccolti ultimamente potrebbero attirare offerte superiori a quelle che, finora, non hanno convinto l’ex premier a cedere la maggioranza del club.

Ultima ora

18:57Calcio: Gagliardini, non possiamo mai abbassare guardia

(ANSA) - MILANO, 13 DIC - "Avanti, con fatica. Dimostrazione che non possiamo abbassare la guardia, non possiamo mollare. Avanti e testa a sabato". Il centrocampista dell'Inter Roberto Gagliardini commenta su Twitter la partita di ieri di Coppa Italia contro il Pordenone vinta solo ai rigori dopo che i friulani sono riusciti a mantenere la porta e colpire anche un palo. Sabato l'Inter dovrà subito voltare pagina e sfiderà l'Udinese a San Siro con l'obiettivo di mantenere imbattibilità e primato in classifica.

18:50Rohani, Islam sia unito contro minaccia sionista

(ANSA) - ISTANBUL, 13 DIC - "L'Iran è pronto a cooperare con tutti i Paesi islamici senza alcuna riserva o precondizione per la difesa di Gerusalemme". Così il presidente iraniano, Hassan Rohani, intervenendo al summit straordinario dell'Organizzazione della cooperazione islamica (Oic) a Istanbul. Lanciando un appello alla "unità islamica" contro "il pericolo del regime sionista" di Israele, il leader di Teheran si è detto convinto che "i problemi tra i Paesi islamici possano essere risolti attraverso il dialogo".

18:49Gerusalemme: Alfano, appello a moderazione nella regione

(ANSA) - ROMA, 13 DIC - "Facciamo un appello alla moderazione a tutti gli attori della regione e confidiamo sia evitata una escalation violenza da cui nessuno trarrebbe beneficio". Così il ministro degli Esteri Angelino Alfano rispondendo in Aula alla Camera al question time sulla decisione Usa di trasferire l'ambasciata da Tel Aviv a Gerusalemme. Su Gerusalemme "il negoziato e la non violenza sono l'unica strada", ha ribadito Alfano: "La questione di Gerusalemme capitale deve essere discussa nell'ambito del negoziato sui due Stati". In questo contesto, "non sono messi in discussione i legami di amicizia con Israele", ha sottolineato il ministro, ricordando l'organizzazione della conferenza sull'antisemitismo prevista per gennaio a Roma durante la presidenza Osce.

18:48Comuni: con bando periferie 4 mld per 120 progetti

(ANSA) - ROMA, 13 DIC - Con la firma, lunedì prossimo, 18 dicembre a Palazzo Chigi, delle convenzioni per tutti i progetti candidati nel primo "bando periferie", si avvia in concreto una delle più grandi operazioni di rigenerazione urbana e sociale. Sono 120 i progetti finanziati da questo bando, 445 i comuni interessati per un ammontare complessivo di risorse che supera i 4 miliardi di euro tra investimenti pubblici, privati e risorse dei comuni. "Questi finanziamenti devono diventare strutturali e ci aspettiamo di vedere passi concreti in questo senso già nelle prossime settimane", ha detto il segretario generale dell'Anci, Veronica Nicotra, incontrando oggi in Anci i 120 responsabili dei progetti finanziati da "bando periferie". I progetti riguardano la realizzazione di nuovi spazi pubblici, la rigenerazione di aree degradate, interventi di riqualificazione e realizzazione di aree verdi, l'inclusione sociale, la ristrutturazione di edifici scolastici abbandonati o degradati e molto altro.

18:47Usa: hackerato Twitter Anderson Cooper, ‘Trump perdente’

(ANSA) - NEW YORK, 13 DIC - L'account Twitter di Anderson Cooper, uno dei volti di punta della Cnn, e' stato hackerato: agli hacker e' imputabile il tweet contro Donald Trump, in cui il presidente e' definito un ''patetico perdente''. ''Mi sono svegliato questa mattina per venire a conoscenza che qualcuno e' entrato sul mio account Twitter. Non twitto da giorni. Stiamo valutando come sia accaduto'' afferma Anderson Cooper facendo eco alle parole della Cnn.

18:47‘Scuola cancella la parola Natale’, è polemica a Milano

(ANSA) - MILANO, 13 DIC - "Dopo i presepi e i crocefissi, ora anche le feste di Natale vengono ostacolate nelle scuole": è quanto denunciano Samuele Piscina (Lega), presidente del Municipio 2 di Milano e Laura Luppi, assessore alle politiche educative. "È il caso dell'Istituto Comprensivo Italo Calvino, vicino a viale Monza, dove la festa di Natale - spiegano - è stata trasformata nella 'Grande festa delle buone feste', tra le proteste di molti genitori". "La parola 'Natale', simbolo della nostra fede e della nostra cultura, non discrimina nessuno - ribadiscono Piscina e Luppi -, non garantisce il rispetto di nessuno, non produce una scuola e una società accoglienti e inclusive, ma fomenta l'intolleranza nei confronti della nostra cultura, dei nostri usi, delle nostre leggi e delle nostre tradizioni. Anzi le scuole dovrebbero essere le prime custodi di queste tradizioni che appartengono alla nostra storia e che hanno segnato la nostra cultura con tutto ciò che ne è conseguito in termini di rispetto e di libertà".

18:47Calcio: Lazio, un turno squalifica e multa per Immobile

(ANSA) - ROMA, 13 DIC - Una giornata di squalifica e una multa di diecimila euro. Questa la sanzione comminata al giudice sportivo di serie A per l'attaccante della Lazio Ciro Immobile, espulso al 44' pt della partita contro il Torino disputata lunedì scorso all'Olimpico per un diverbio con il granata Burdisso. Il giudice ha ritenuto che la condotta del calciatore "pur antisportiva, non assuma connotati di particolare gravità, alla stregua anche della scarsa intensità del contatto e dell'assenza di conseguenze" per l'avversario".

Archivio Ultima ora