Tav: botte a No Tav, chiesta messa in prova per carabiniere

(ANSA) – TORINO, 25 MAG – Si profila la messa in prova per il carabiniere accusato di avere picchiato a bastonate due attivisti No Tav nel corso degli scontri al cantiere di Chiomonte del 3 luglio 2011. La richiesta è stata avanzata stamattina dai suoi legali al giudice monocratico Giorgio Gianetti, che dovrà esprimersi il prossimo 10 luglio. Il carabiniere, appartenente al gruppo dei ‘Cacciatori di Sardegna’, era stato identificato da un tatuaggio riportante una frase della seconda lettera di San Paolo a Timoteo.(ANSA).

Condividi: