Nigeria: sempre più bambine-kamikaze

(ANSA) – ABUJA, 26 MAG – Nei primi cinque mesi del 2015 un maggior numero di donne e bambine sono state usate per attacchi suicidi nella Nigeria nordorientale: nell’intero 2014 vi sono stati 26 attacchi suicidi (27 nel 2015). Nei tre quarti i kamikaze erano donne e bambine. Lo denuncia l’Unicef, parlando di “allarmante impennata”: “Le bambine sono le prime vittime, non le responsabili. Le bambine non decidono gli attacchi suicidi ma vengono sfruttate dagli adulti nel modo più terribile possibile”.

Condividi: