Scandalo Fifa: Al Hussein, ‘giorno triste per il pallone’

(ANSA) – ROMA, 27 MAG – “Oggi è un giorno triste per il calcio”: questo il laconico commento del principe giordano Ali bin Al Hussein dopo il ciclone giudiziario che ha investito i vertici della Fifa. Al Hussein, che è uno dei vicepresidenti della federcalcio mondiale, e peraltro candidato alla presidenza in opposizione a Sepp Blatter nelle elezioni in programma venerdì 29, ha aggiunto che “naturalmente è una vicenda in evoluzione, i dettagli non sono ancora del tutto noti. Non è il caso di fare altri commenti ora”.

Condividi: