Calcio: Al Hussein, si ripristini la fiducia nella Fifa

(ANSA) – ROMA, 27 MAG – “La crisi della Fifa è rilevante e non solo per i fatti di oggi”: così, in una nota, il principe giordano Alì Bin Al Hussein, rivale di Sepp Blatter alle elezioni per la presidenza della Fifa, commenta gli arresti di oggi. “La Fifa ha bisogno di una leadership che governi, guidi e protegga le nostre associazioni nazionali – sottolinea – Una leadership che si assuma la responsabilità delle proprie azioni e non scarichi le colpe, e che ripristini la fiducia di centinaia di milioni di appassionati”.

Condividi: