Ciclismo: Contador, oggi dura ma ora Milano è più vicina

(ANSA) – ROMA, 27 MAG – “Doveva essere una tappa di transizione, ma è stata più difficile del previsto. La strada era un continuo saliscendi e siamo rimasti in sella con il vento contro per gran parte della giornata. Il gruppo era nervoso ed è andato veloce per inseguire la fuga a tre”. Questa l’analisi di Alberto Contador dopo la 17/a tappa del Giro d’Italia. “Sono molto contento – dice la maglia rosa – perché ho passato la tappa in sicurezza e sono arrivato a Lugano, dove vivo. Ora manca un giorno in meno a Milano”.

Condividi: