Juve: missione Berlino parte con lezione di pressing

Pubblicato il 27 maggio 2015 da redazione

Juventus' coach Massimiliano Allegri celebrates with the trophy of Italian Serie A

TORINO. – Allegri e tutto lo staff di tecnici e preparatori atletici hanno dato il via alle grandi manovre della Juventus per la finale di Berlino. A nove giorni dalla partenza per la Germania, e dopo le 72 ore di vacanza concesse dal tecnico dopo la festa scudetto, i bianconeri si sono ritrovati al centro di allenamento di Vinovo. Nel menu molti esercizi atletici e il primo ripasso del pressing, che dovrà essere usato per mettere in difficoltà il Barcellona. Nei prossimi giorni il piatto forte sarà la tattica.

Al momento, l’unico dubbio della Juventus è legato a Barzagli: l’esperto difensore, fermo per una lesione di primo grado al retto femorale, ha cominciato le terapie di gran carriera, con la fiducia di recuperare in tempo per il 6 giugno. Con lui – uno dei ‘reduci’ della magica notte azzurra del Mondiale 2006 – Allegri potrà optare per la difesa a 3, altrimenti sarà 4-3-1-2, con Marchisio-Pirlo-Pogba a centrocampo ed il sempre più convincente Sturaro pronto come prima alternativa per la linea mediana.

“Se siamo arrivati alla finale – dice il centrocampista bianconero – vuol dire che siamo sul livello del Barcellona. Loro hanno alcuni dei giocatori più forti del mondo, ma non ci sentiamo sfavoriti: partiamo alla pari e ce la giocheremo”. A fare pendere la bilancia dalla parte della Juventus – è la convinzione di Sturaro – potranno essere “la forza, la compattezza del nostro gruppo, la nostra capacità di aiutarsi l’un l’altro”.

E c’è l’entusiasmo dei bianconeri, “alle stelle. – riconosce il centrocampista di Allegri – Abbiamo portato a casa due trofei importanti, stiamo vivendo una stagione quasi perfetta”. Certo, “un po’ di tensione c’è – ammette Sturaro – perché una partita del genere capita a pochi giocatori nell’arco di una carriera. Ma alla Juve abbiamo la fortuna di avere compagni che hanno già provato queste emozioni e potranno dare una mano a quelli meno esperti”.

Messi-Neymar-Suarez non spaventano, ma “non esistono marcature a uomo – dice Giorgio Chiellini. – L’unico modo per fermarli è con tutta la squadra. E non ci sono solo gli attaccanti: il Barcellona è una grande squadra che mette loro tre nelle condizioni di segnare. Questa Juve, però, è una squadra davvero tosta da battere, per tutti gli avversari”.

Nella lunga vigilia c’è anche l’ultima di campionato, sabato pomeriggio a Verona, e la Juventus, attraverso il suo profilo twitter, ha lanciato un sondaggio tra tifosi sull’undici titolare da schierare al ‘Bentegodi’. Quasi sicuramente, comunque, Allegri risparmierà Chiellini e Bonucci, trovandosi un po’ a corto di difensori.

Ultima ora

21:39Calcio: Var anche in Francia, da prossima stagione in Ligue1

(ANSA) - ROMA, 14 DIC - La Var fa proseliti e dall'anno prossimo, dopo Italia, Germania e Portogallo (per citare i campionati più importanti) farà il suo esordio anche nella Ligue1 francese. Lo ha deliberato oggi, la Lega calcio transalpina (Lfp) che ha dato il via libera alla sua introduzione a partire dalla prossima stagione.

20:53Calcio: Mertens, nessuno può vincerle tutte

(ANSA) - NAPOLI, 14 DIC - "Non siamo stanchi, le partite sono tante e non le puoi vincere tutte. Non ho mai visto una squadra che non abbia avuto un momento difficile in campionato. Noi siamo sempre lì e vedremo chi sarà avanti alla fine". Lo ha detto Dries Mertens in un'intervista a Canale 21 che andrà in onda stasera alle 20.35. L'attaccante belga ha difeso l'operato di Maurizio Sarri: "Senza di lui non saremmo dove siamo adesso. Ha molte responsabilità, fa le sue scelte, ha cambiato il Napoli e da quando allena questa squadra ha fatto diventare forti giocatori normali".

20:45Nuoto: Europei, Quadarella bronzo negli 800 stile libero

(ANSA) - ROMA, 14 DIC - L'azzurra Simona Quadarella ha vinto la medaglia di bronzo negli 800 metri stile libero agli Europei di nuoto in vasca corta in corso a Copenaghen, con il tempo di 8'16"53, suo primato personale. L'oro è andato alla tedesca Sarah Koehler (8'10"65), il bronzo all'ungherese Boglarka Kapas (8'11"13). "Non pensavo di riuscire a prendere la medaglia quindi sono molto contenta del podio" ha commentato l'atleta romana, che lunedì compirà 19 anni.

20:33Calcio: Donnarumma “Io sono un tifoso del Milan”

(ANSA) - MILANO, 14 DIC - Poche parole ma tante foto e autografi. Se Gattuso dopo la contestazione di ieri sera aveva chiesto ai tifosi di proteggere Gianluigi Donnarumma, i ragazzi del vivaio del Milan, durante la festa di Natale, hanno seguito alla lettera le richieste del mister, coccolando il portiere con tanti applausi e un vero bagno di folla. Donnarumma si è dimostrato molto disponibile, ha salutato tutti i ragazzi sempre con il sorriso e dal palco ha ribadito un concetto: ''Sono un tifoso del Milan''. Ha fatto a tutti gli auguri di ''buon Natale'', ha ammesso di ''sognare un gol come quello fatto da Brignoli'', sottolineando quanto un gol del portiere arrivi solo in situazione di svantaggio, e ha ricordato che il suo idolo sia sempre stato Abbiati.

20:31Nuoto: Europei, Rivolta-Codia, doppietta 100 farfalla

(ANSA) - ROMA, 14 DIC - 14 DIC - Matteo Rivolta ha vinto la medaglia d'oro nei 100 farfalla all'Europeo di nuoto in vasca corta in corso a Copenaghen con il tempo di 49"93. La doppietta azzurra è stata completata dall'argento di Piero Codia (49"96). Terzo posto e medaglia di bronzo per il tedesco Marius Kusch (50"01).

20:29Consip: difetto iter, nulla sospensione di Scafarto e Sessa

(ANSA) - ROMA, 14 DIC - Per un difetto di procedura, il mancato interrogatorio degli indagati prima dell'emissione del provvedimento della loro sospensione dalle funzioni, il gip di Roma Gaspare Sturzo ha annullato l'interdizione disposta nei confronti del maggiore dei carabinieri Gian Paolo Scafarto e del colonnello Alessandro Sessa, entrambi coinvolti nell'inchiesta della procura sul caso Consip. La misura dell'interdizione sarà quindi ripristinata la settimana prossima subito dopo l'interrogatorio dei due ufficiali dell'Arma.

20:26Ex calciatore scomparso: trovato ucciso dopo un mese

(ANSA) - MILANO, 14 DIC - E' stato trovato ucciso Andrea La Rosa, l'ex calciatore di serie C, poi direttore sportivo del Brugherio calcio, scomparso il 14 novembre scorso. I carabinieri avevano aperto un'inchiesta che ipotizzava l'omicidio dopo la denuncia di scomparsa da parte della famiglia.

Archivio Ultima ora