Mastella, Bindi si dimetta per alterazione democrazia

(ANSA) – NAPOLI, 29 MAG – “Chi a poche ore dal voto dà, senza averne alcuna potestà normativa e fuori da ogni contesto giurisdizionale, giudizi simili a sentenze, ha un solo dovere di civiltà giuridica e democratica: dimettersi”. Lo dice Clemente Mastella commentando l’inserimento del nome della moglie, Sandra Lonardo, nell’elento dei cosiddetti “impresentabili”.

Condividi: