Russia: gay pride a Mosca, scontri e 15 arresti

(ANSA) – MOSCA, 30 MAG – Si è concluso con scontri e una quindicina di arresti il tentativo di tenere un Gay Pride nel centro di Mosca, dopo il divieto del sindaco, confermato anche dalla magistratura. La polizia ha fermato sia alcuni attivisti Lgbt sia alcuni loro aggressori, in particolare militanti ultraortodossi con il nastro arancio-nero di San Giorgio (simbolo del patriottismo russo) che hanno lanciato uova contro i manifestanti. Quest’ultimi erano sostenuti anche da militanti nazionalisti in tuta mimetica.

Condividi: