Isis chiude diga Ramadi, rischio tragedia umanitaria

(ANSA) – BEIRUT, 3 GIU – E’ allarme umanitario nella regione di Anbar confinante con la capitale Baghdad dopo che miliziani dello Stato islamico (Isis) hanno chiuso le condotte della diga di Ramadi sull’Eufrate, limitando l’afflusso di acqua in alcune località a est della città. Lo riferisce ad al Arabiya. il governatore di Anbar, Sabah Karhut confermando il drastico abbassamento del livello dell’Eufrate. “Si rischia la tragedia umanitaria”, ha detto il capo di una tribù locale in lotta contro l’Isis.

Condividi: