Rifiuta matrimonio e sottomessa da famiglia, ‘salvata’ da Cc

(ANSA) – REGGIO EMILIA, 4 GIU – Non solo non hanno accettato il fidanzato della figlia, imponendole di lasciarlo ma avevano combinato un matrimonio con un connazionale che nemmeno conosceva. Protagonista della vicenda, una 20enne marocchina, ‘sottomessa’ dalla famiglia, riuscita a fuggire alla sorveglianza e ‘salvata’ dai Carabinieri ora collocata in una struttura protetta. Nei guai, i genitori di 54 e 50 anni, e le sorelle di 33, 27 e 30 anni denunciati per violenza privata in ambito familiare.(ANSA).

Condividi: