Mafia Roma: Galantino, inciviltà lucrare su immigrati

(ANSA) – ROMA, 4 GIU – “Questa gente vede negli immigrati solo povera gente da sfruttare, numeri su cui lucrare e con cui fare i propri comodi, e questo non è solo peccato, 50mila volte più peccato, ma è anche un gesto d’inciviltà, anzi, questa è prima di tutto inciviltà”. Lo dice a Tv2000 il segretario generale Cei, mons. Nunzio Galantino. Il segretario ha sottolineato la necessità di avere nei confronti dei malavitosi “massima fermezza”. “Scegliamo di metterci accanto a storie, persone, sogni e desideri veri”.

Condividi: