La Grecia dice no all’offerta dei creditori. Slitta il pagamento al Fmi

Pubblicato il 04 giugno 2015 da redazione

Greek Prime Minister for talks in Brussels

BRUXELLES-ROMA. – L’offensiva politica di Angela Merkel, con una raffica di incontri ai massimi livelli fra Berlino e Bruxelles sfociata in una proposta più ‘soft’ per sbloccare l’impasse in Grecia, per il momento fa flop. Atene ha rifiutato l’offerta dei creditori, decidendo di rinviare il pagamento dovuto al Fmi e gettando di nuovo nell’incertezza il negoziato.

“Le proposte presentate (dai creditori, ndr) aumenterebbero la povertà e la disoccupazione”, mentre serve una “immediata convergenza verso proposte più realistiche”, si legge in una nota del ministero delle Finanze ellenico. Una doccia gelata sulla trattativa – anche se i coup de theatre nella vicenda greca hanno spesso ceduto il passo alla ragione – che era stata rilanciata dopo il pressing di Washington, preoccupata per l’impatto di un possibile default, e accolta dalla cancelliera con un vertice d’emergenza a Berlino martedì assieme a Mario Draghi, Christine Lagarde, Francois Hollande e Jean-Claude Juncker.

E quanto il default sia dietro l’angolo (Atene ha detto in passato che non pagherebbe il Fmi senza un accordo) lo rivela la decisione, contrariamente a quanto dichiarato fino a poche ore prima sia dal Fmi che da Atene, di non pagare domani la tranche dovuta domani all’istituzione di Washington: la Grecia “intende accorpare i quattro pagamenti di giugno in un unico esborso il 30 giugno”, informa una nota del Fmi che, richiamando una decisione interna risalente agli anni ’70, sembra acconsentire. Se la politica aveva deciso di riappropriarsi del dossier greco mettendo in secondo piano il negoziato tecnico, proprio la politica sembra aver riportato lo stallo.

Il premier greco Alexis Tsipras, dopo l’incontro a cena con Merkel e Hollande, si era detto “ottimista, siamo vicini ad un accordo”, mentre anche da Commissione Ue ed Eurogruppo arrivavano dichiarazioni positive. Che cosa è successo al suo rientro ad Atene, dove Tsipras ha tenuto un incontro con il ministro delle Finanze Yanis Varoufakis e alle 18 farà il punto di fronte al Parlamento?

A provocare il “rifiuto” ufficiale della proposta europea sarebbero state non solo le divergenze con Fmi, Ue e Bce, ma anche quelle interne: con una parte crescente di Syriza che promette battaglia fra voci, smentite, di un voto di fiducia. Il vicepresidente del Parlamento greco, Alexis Mitropoulos, stamani ha dichiarato che elezioni anticipate appaiono ormai inevitabili dopo che a Bruxelles hanno prevalso “opinioni estreme”.

La cancelliera Merkel, alle prese con una bomba ad orologeria che potrebbe innescare l’uscita dall’euro creando un pericolosissimo precedente, si mantiene cauta: “La Germania desidera che la Grecia faccia parte dell’euro” ma “ci vuole uno sforzo da parte di Atene”, dice al Tg1. Meno disteso, probabilmente, il clima al Fmi, con la Lagarde che rifacendosi a Draghi chiede un “accordo forte” ma ricorda anche, velatamente, che sarebbe opportuno ristrutturare il debito greco.

Dopo quattro mesi di negoziato tutto torna in gioco, dunque, e non è chiaro quando Tsipras tornerà a Bruxelles per riprendere il negoziato con il presidente della Commissione Ue Jean-Claude Juncker. Le distanze restano, anche se non insormontabili: Tsipras ha proposto un surplus primario per il 2015 fra 0,85 e 1% in rialzo fino al 3,5% nel 2018, numeri ormai vicini a quelli proposti dai creditori.

Che però non concordano nei conteggi del documento greco e chiedono interventi più decisi sulla previdenza (dove Tsipras propone un approccio graduale sulle pensioni anticipate), sul rialzo dell’iva (il cui gettito resterebbe invece invariato), sul lavoro (dove Atene insiste per la reintroduzione della contrattazione collettiva e sul rialzo, ancorché progressivo, del salario minimo).

(di Chiara De Felice e Domenico Conti/ANSA)

Ultima ora

18:57Champions: Asamoah, per vincerla bisogna battere chiunque

(ANSA) - TORINO, 12 DIC - "Il Tottenham è solido, difende bene e ha battuto squadre forti nel girone". Questo il punto di vista di Asamoah, sul sorteggio di Champions League che ha accoppiato la Juventus contro gli 'Spurs'. "Se vuoi provare a vincere la Champions, devi essere in grado di battere chiunque - sottolinea -. Tutte le squadre sono difficili in Europa".

18:50Spente fiamme in capannone, trovato corpo carbonizzato

(ANSA) - MILANO, 12 DIC - Il cadavere carbonizzato di un uomo è stato trovato, oggi pomeriggio, dai vigili del fuoco, al termine delle operazioni di spegnimento di un incendio divampato in un capannone abbandonato a Baranzate di Bollate, nel Milanese. Al momento non è stato possibile risalire all'identità della vittima, ma i carabinieri, che stanno svolgendo gli accertamenti, ritengono che possa trattarsi di un senzatetto. Il luogo in cui è stato trovato il corpo è un anfratto in cui era stato ricavato un riparo con dei cartoni, una sorta di capanna. Non si esclude nemmeno che le fiamme siano partite proprio da un tentativo maldestro di riscaldarsi accendendo dei materiali infiammabili.

18:43Calcio: Ancelotti in panchina per match solidarietà

(ANSA) - ROMA, 12 DIC - Uefa e Onu hanno annunciato oggi a Ginevra che uniranno le forze per organizzare una partita di solidarietà con il sostegno del Cantone di Ginevra, della città e della Fondazione dello stadio di Ginevra. Il match, che vedrà la partecipazione di due squadre guidate da celebrità del calcio, si giocherà sabato 21 aprile 2018 alle 16. In nome della solidarietà e del riconoscimento dell'importanza dello sport nella società, 'Match for solidarity' è finalizzata a promuovere la pace, i diritti umani e il benessere nel mondo, attraverso gli obiettivi di sviluppo sostenibile stabiliti dalle Nazioni Unite. Il ricavato di questa partita sarà utilizzato per finanziare progetti umanitari e di sviluppo internazionali. Le due squadre, allenate da Carlo Ancelotti e Didier Deschamps, avranno rispettivamente come capitani Luis Figo e Ronaldinho. Gli allenatori e i capitani selezioneranno le proprie squadre nelle prossime settimane. La partita sarà arbitrata da Pierluigi Collina.

18:32Incidenti lavoro, operaio morto a Napoli

(ANSA) - NAPOLI, 12 DIC - Un operaio è deceduto in un incidente sul lavoro, avvenuto in salita Tarsia, nel centro cittadino di Napoli. L'uomo stava lavorando su un terrazzo di uno stabile in Salita Tarsia quando probabilmente ha perso l'equilibrio ed è caduto. La dinamica è in fase di ricostruzione da parte della Polizia di Stato. L'operaio stava ricoprendo il terrazzo con una guaina impermeabile; nella caduta, terminata su un'automobile in sosta, ha trascinato con sé anche la bombola del gas e il cannello bruciatore che stava utilizzando. Forse sul posto c'era anche un collega.

18:25Calcio: Giampaolo, pronti a battaglia in Coppa

(ANSA) - GENOVA, 12 DIC - "Non ci sono partite semplici e gli avversari forti ti stimolano. Ce la giocheremo alla pari". Marco Giampaolo si affida a SampTv per presentare l'ottavo di Coppa Italia contro la Fiorentina di domani. "Alla Coppa ci teniamo anche se - ha spiegato - la formula così concepita è difficile, perché devi vincere fuori casa a Firenze per passare il turno. In ogni caso la rispettiamo come sempre e farò giocare la miglior formazione possibile. Abbiamo recuperato bene rispetto alla partita di sabato alcuni elementi non sono al meglio della condizione. Dovremo farei i conti con alcune assenze. In ogni caso chi scenderà in campo darà battaglia". A Genova sono rimasti Viviano, Quagliarella e Linetty, tutti per motivi fisici "Domattina - aggiunge Giampaolo - farò la valutazione di chi è disponibile. A oggi non ho la minima idea di chi far giocare. La Fiorentina? E' una squadra forte che è cresciuta e arriva a questa sfida dopo i risultati positivi con Lazio e Napoli".

18:23Tetraplegico per tre mesi in autobus a scuola nel milanese

(ANSA) - MILANO, 12 DIC - Tre mesi di tempo perché uno studente tetraplegico di 16 anni, milanese, ottenesse un trasporto adeguato alla scuola che frequenta fuori città, a Corsico. Nel frattempo è stato costretto ad andare sull'autobus accompagnato dalla madre o in auto col padre, perché "il Comune di Milano non ha fornito il mezzo adeguato poiché l'istituto era fuori dal capoluogo lombardo". La denuncia è di Angelo Ciocca, europarlamentare della Lega: "è un episodio davvero spiacevole, sono imbarazzato nel dire che sono dovuto intervenire su un'assenza del Comune chiedendo un intervento della Regione e non mi sembra giusto che un disabile non abbia il trattamento di cui ha diritto". "La Regione nel cuore dell'estate ha trasferito le competenze per i trasporti degli studenti superiori disabili ai Comuni, - ha replicato il Comune -. Purtroppo per la decina di studenti che vanno fuori città il contributo di Regione Lombardia è molto al di sotto del costo del servizio. Quindi il Comune ha avuto bisogno di reperire le risorse".

18:19Serena Grandi a giudizio per fallimento ristorante

(ANSA) - RIMINI, 12 DIC - Serena Grandi è stata rinviata a giudizio per il fallimento, dichiarato nel 2015, della società 'Donna serena srl' che ha gestito il ristorante la 'Locanda di Miranda', nel borgo San Giuliano di Rimini. L'attrice bolognese, 59 anni, all'anagrafe Serena Faggioli, difesa dall'avvocato Christian Guidi, sarà giudicata a partire dal prossimo 12 giugno davanti al Tribunale collegiale. Stando alle accuse, Serena Grandi, in qualità di legale rappresentante della società 'Donna serena' avrebbe distratto parte dei beni strumentali, impiegati presso il ristorante, e sottratto i libri contabili e altra documentazione obbligatoria per legge relativi alla gestione della 'Locanda di Miranda'. La procedura fallimentare della società è ancora in corso davanti al Tribunale fallimentare di Rimini.(ANSA).

Archivio Ultima ora