Mafia: beni per 8 milioni sequestrati a Francesco Raspanti

(ANSA) – PALERMO, 5 GIU – Beni per circa 8 milioni sono stati sequestrati dai carabinieri di Palermo a Francesco Raspanti, 46 anni, arrestato nel 2014 nell’operazione “Reset”. Il provvedimento riguarda anche una cospicua quota di una società calcistica locale. Raspanti è ritenuto un esponente della mafia di Bagheria e insieme al fratello imponeva alle aziende del passante ferroviario di Palermo – e anche a quelle impegnate nella costruzione di una chiesa e un parcheggio a Bagheria – l’acquisto di materiale edile.

Condividi: