Putin, non sono un aggressore, patto con l’Europa

(ANSA) – ROMA, 06 GIU – “Non è stata colpa della Federazione Russa se i rapporti con i Paesi dell’ Unione Europea si sono deteriorati. Non siamo stati noi a introdurre certe limitazioni nel commercio e nell’ attività economica. È stato fatto contro di noi e siamo stati costretti ad adottare contromisure. Però i rapporti tra Russia e Italia effettivamente hanno sempre avuto carattere privilegiato sia in politica che nell’ economia”. Così il presidente russo Vladimir Putin, in una lunga intervista al Corriere della Sera.

Condividi: