Uccide il cognato a colpi di pistola per un debito, fermato

(ANSA) – ROMA, 7 GIU – Ha ucciso il cognato durante una lite per un debito non pagato dalla vittima e ne ha fatto sparire il corpo. Per questo un 63enne di Sezze (Latina), Pietro Petrianni, è stato arrestato la scorsa notte dalla polizia per omicidio e occultamento di cadavere. La vittima è Maurizio di Raimo, 53 anni. Ieri la sua compagna, sorella della moglie di Petrianni, ne aveva denunciato la scomparsa. L’omicida ha tentato di depistare le indagini raccontando che Di Raimo se n’era andato con un’altra donna.

Condividi: