Musulmana si converte al cristianesimo, ferita dal suocero

(ANSA)-OLBIA,9 GIU – Massacrata di colpi e ferita con forbici dal suocero musulmano, sotto gli occhi del marito, perché rea di essersi convertita al cristianesimo e di aver anche battezzato il figlio maschio di un anno e mezzo. Una rom di 22 anni, bosniaca, è finita in ospedale (guarirà in 40 giorni) dopo l’ennesima aggressione. Le indagini dei carabinieri hanno portato all’arresto di Hego Adzovic, bosniaco di 52 anni. I militari di Olbia hanno eseguito l’ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip Marco Contu.

Condividi: