Venezuela: se ne va Felipe González, missione fallita

Felipe_Gonzalez-Venezuela

CARACAS. – L’ex premier socialista spagnolo Felipe González è ripartito dalla capitale venezuelana, dove era arrivato sabato scorso, dopo che il governo di Nicolás Maduro non lo ha autorizzato né a visitare i dirigenti dell’ opposizione in carcere, né ad assistere alle udienze del processo a carico di uno di loro.

González intendeva collaborare con la difesa di Leopoldo López, leader del partito antichavista Volontà Popolare, Antonio Ledezma, ex sindaco di Caracas, e Daniel Ceballos, ex sindaco di San Cristobal, tutti attualmente detenuti e accusati di istigazione alla violenza e piani “golpisti”.

Il premier spagnolo ha potuto incontrarsi solo con Ledezma – agli arresti domiciliari dopo un’operazione chirurgica – ma non gli è stato permesso di incontrare Ceballos e López in carcere, o ad assistere all’udienza del processo di López.