Si masturbò su treno davanti a ragazze, condannato avvocato

(ANSA) – RIMINI, 10 GIU – Si sarebbe masturbato in uno scompartimento del treno fermo a Rimini davanti a tre ragazze, e per questo motivo un avvocato di Firenze di 53 anni è stato condannato per atti osceni in luogo pubblico ad una multa di 7.500 euro, pena sospesa. Il fatto è dello scorso anno. Il difensore si è opposto al decreto penale di condanna chiedendo l’assoluzione per irrilevanza del fatto. Il giudice ha respinto l’istanza della difesa e condannato alla multa, tramutata nella messa in prova per 30 giorni.

Condividi: