L’Onu preoccupato per quanto sta accadendo in Venezuela

Stéphane Dujarric, portavoce del Segretario Generale dell’ONU

NEW YORK – L’Onu preoccupata per quanto sta accadendo in Venezuela. Stéphane Dujarric, portavoce del Segretario Generale dell’ONU, Ban Ki-moon, nel consueto incontro del lunedí con i giornalisti ha ammesso che l’evolversi della situazione politica venezuelana è seguita con molta attenzione.

– L’Onu – ha detto Stéphane Dujarric – è assai preoccupata per la situazione dei diritti umani e per le condizioni di coloro che sono stati arrestati per aver esercitato il diritto alla libertà di espressione e alla protesta pacifica.

Il portavoce del Segretario Generale dell’Onu, poi, si è riferito ai due giovani in sciopero della fame di fronte la sede dell’Organismo. Eduardo Bavaresco e Josmir Gutierrez, residenti a Miami, hanno deciso di dichiararsi in sciopero della fame per richiamare l’attenzione delle Nazioni Unite su quanto sta accadendo in Venezuela.

A proposito di sciopero della fame, l’ex Sindaco di San Cristóbal, Daniel Ceballos, ha deciso di desistere e di tornare a ingerire alimenti. Da oramai 20 giorni, l’ex Sindaco non toccava cibo. Si temeva che il prolungato sciopero della fame potesse arrecare danni fisici irreparabili.

E’ ancora recente il ricordo di Franklin Brito morto dopo un prolungato sciopero della fame per reclamare con fierezza i suoi diritti.

Condividi: