Capotreno aggredito con machete rischia di perdere braccio

(ANSA) – MILANO, 12 GIU – Un’aggressione a colpi di machete da parte di un gruppo di giovani sudamericani che non volevano mostrare il biglietto sul treno del passante ferroviario alla fermata di Villapizzone a Milano. Il capotreno che voleva controllare i biglietti ha subito la subamputazione del braccio tanta è stata la violenza dei colpi, ed è stato operato nella notte. Nei prossimi giorni si saprà se sarà possibile salvare l’arto. Due giovani di una gang di latinos, di cui uno sporco di sangue sono stati fermati.

Condividi: