Calciomercato: Pogba e Tevez, caccia alle stelle della Juve

Pubblicato il 12 giugno 2015 da redazione

Tevez-Pogba

ROMA. – Ci sono le stelle della Juventus nel mirino delle big d’Europa. Dall’Inghilterra arrivano infatti conferme sull’offerta di 80 milioni di euro che il Manchester City avrebbe fatto alla Juventus per POGBA. I dirigenti bianconeri hanno preso tempo per cercare di capire se questo può essere il punto di partenza per un’asta che coinvolgerebbe anche Real Madrid, Barcellona e Paris SG.

A quel punto, se si arrivasse ai 100 milioni di euro, il gioiello francese potrebbe anche partire e così si spiega l’intromissione della Juve nella trattativa tra Roma e Cagliari per la comproprietà di NAINGGOLAN, chiamato da Allegri e considerato come alternativa non solo a VIDAL ma anche a ‘Polpo Paul’.

Ma il solito Paris SG è interessato anche a Tevez, che riflette anche sull’offerta dell’Atletico Madrid. Ma in Cile, dove Carlitos si trova con la nazionale argentina, è in arrivo anche un emissario del Boca Juniors che cercherà di far prevalere, in Tevez, le ragioni del cuore. C’era poi la richiesta del Real Madrid per BONUCCI, ma il difensore ha rinnovato fino al 2019. C’è poi sempre il rebus PIRLO, sul quale ci sono New York City e Sydney. In entrata c’è ZAZA, per il quale ci sono solo da definire alcuni dettagli con il Sassuolo.

L’altra notizia del giorno riguarda il Milan, perchè quello pronunciato da IBRAHIMOVIC dal ritiro della Svezia sembra un no all’ipotesi di un ritorno in rossonero. Ma l’attaccante ha anche aggiunto che “nel calcio non si può mai dire” e quindi è bene tenere presente che quando c’è di mezzo anche Mino Raiola tutto può succedere. Intanto Galliani insiste per JACKSON MARTINEZ, per il quale sarebbe disposto a pagare la clausola rescissoria di 35 milioni di euro. Il problema è la concorrenza del Manchester City, disposto a saldare l’intero importo in un’unica rata pur di prendere il colombiano.

Ma il Milan punta sempre anche su KONDOGBIA del Monaco, mentre dal Bayern filtra la voce secondo cui emissari rossoneri avrebbero chiesto notizie su JAVI MARTINEZ. Verrà riportato a casa il nazionale olimpico brasiliano RODRIGO ELY, difensore centrale che in questa stagione ha ben figurato nell’Avellino.

L’Inter sta tentando di stringere i tempi per FELIPE MELO, mentre IMBULA del Marsiglia avrebbe scelto il Valencia. Sfumato CUADRADO (Mourinho vuole che rimanga al Chelsea), si punta ora su NANI, al quale era interessata anche la Roma. Intanto a Udine ALLAN spinge per il trasferimento in nerazzurro. Fatta un’offerta al Manchester United per ‘CHICHARITO’ HERNANDEZ, che però, nonostante la proposta anche della Lazio, vorrebbe tornare al Real Madrid. Si prova anche per PERISIC, per il quale, come parziale contropartita tecnica, al Wolfsburg è stato offerto RANOCCHIA.

Molto attiva anche la Roma, che cerca un attaccante e sta cercando di stringere per BACCA del Siviglia. DOUMBIA potrebbe finire all’Olympiacos Pireo in cambio del portiere spagnolo ROBERTO, mentre il Crotone ha chiesto i giovani VERDE e DI LIVIO. Il nuovo terzino sinistro potrebbe essere DIGNE del Paris SG, visto che il club della capitale francese è disposto a cederlo anche in prestito. Smentito l’interessamento per il genoano PERIN, mentre malcontento fra i tifosi ha suscitato la cessione di VIVIANI al Palermo per soli 4,8 milioni.

E a proposito di rosanero: Zamparini ha messo da parte l’idea OSVALDO per via dello stipendio dell’oriundo, e ora sta cercando di prendere il giovane CALLERI del Boca. Il Torino è invece su AVELAR del Cagliari, mentre a Frosinone potrebbe andare BRIENZA.

Ultima ora

15:03Calcio: caso Donnarumma, interviene De Laurentiis

(ANSA) - NAPOLI, 15 DIC - "Lui, forse, è rimasto pensando di avere una vita più facile durante il campionato. In realtà, poi, questo è un campionato molto duro, complicato, dove su in alto ci stanno cinque squadre che se la contendono". E' l'opinione del presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis - ai microfoni di 24 Mattino con Luca Telese - sul caso Donnarumma. "Forse - ha proseguito - a Donnarumma pesa di più dover parare davanti a una porta così, dove gli altri dieci lui magari non li considera in maniera eccezionale, come chimica". E infine torna sul cambio allenatore al Milan: "Questa squadra non ha avuto tempo di plasmarsi. Hanno dovuto cambiare addirittura allenatore, hanno preso un allenatore con una grandissima grinta e con una grandissima personalità".

15:01Turismo: Airbnb, Roma tra le mete più in voga del 2018

(ANSA) - ROMA, 15 DIC - Roma è al sesto posto nella top 10 delle mete di viaggio più in voga del prossimo anno dominata da Tokyo, Parigi e Osaka. Emerge dai Travel Trend 2018 di Airbnb secondo cui cresce l'interesse per gli alloggi non tradizionali come lodge immersi nella natura (+700%), ryokans e cioè gli antichi hotel tradizionali giapponesi (+600%), yurte (+155%) e camper van (133%). Asia, Corea, Cina e Vietnam sono le destinazioni in più rapida crescita. Ecco la top 10 delle città più prenotate dai guest Airbnb per il 2018. 1. Tokyo 6. Roma 2. Parigi 7. Orlando 3. Osaka 8. Miami 4. New York City 9. Sydney 5. Londra 10. Lisbona

14:58Calcio: Wenger, City? ha idee e petrolio

(ANSA) - ROMA, 15 DIC - Le 15 vittorie di fila del Manchester City hanno cancellato uno dei tanti record dell'Arsenal degli 'invincibili' della stagione 2003-2004 e il tecnico di allora, che ancora oggi siede sulla panchina dei Gunners, Arsene Wenger rende merito alla squadra di Guardiola anche se, puntualizza, "Noi a quel tempo avevamo idee, ma non avevamo petrolio e idee, il che li rende ancora più efficienti". In quella stagione 2003-2004, l'Arsenal riuscì a rimanere imbattuta, con 26 vittorie e 12 pareggi, mentre Guardiola ha per il momento 16 vittorie e un pareggio.

14:56Preso Igor, condoglianze premier a Rajoy per agenti uccisi

(ANSA) - ROMA, 15 DIC - "Fatto le mie condoglianze a Mariano Rajoy per i due agenti e per il cittadino spagnolo uccisi stanotte nel corso dell'arresto del criminale Igor. Il mio pensiero va alle vittime di Budrio e alle loro famiglie". Lo scrive su twitter il premier Paolo Gentiloni dopo l'arresto in Spagna del killer di Budrio.

14:43Ddl Bolkestein: Lega, per fortuna affossato testo del Pd

(ANSA) - ROMA, 15 DIC - "È stata una lunga battaglia che ci ha visti sempre dalla parte di balneari, ambulanti e di tutte le categorie vessate dall'assurda direttiva Bolkestein. Ieri per fortuna il ddl sui balneari del Pd è stato affossato in commissione e le imprese del settore possono tirare un sospiro di sollievo. La battaglia della Lega continua perché l'obiettivo è quello di cancellare la Bolkestein che impone vincoli inaccettabili. Non vogliamo mettere cappelli sulla vittoria, non è nel nostro stile ma siamo solo molto soddisfatti per il lavoro fatto e soprattutto siamo felici per l'indotto del settore balneare che è al sicuro dalle follie del partito democratico" . Così i senatori della Lega Consiglio Nunziante, Stefano Candiani e Paolo Tosato commentano l'affossamento definitivo del provvedimento con il quale si voleva adottare in Italia la direttiva europea sulle concessioni balneari e per gli ambulanti.

14:36Calcio: Zenga, voglio un Crotone che proponga gioco

(ANSA) - CROTONE, 15 DIC - "Voglio una squadra che proponga gioco e che sappia portare i tifosi della sua parte". Si presenta così alla prima conferenza stampa pregara Walter Zenga, da una settimana alla guida del Crotone. Conferenza mattutina quella di Zenga (che offre la colazione ai giornalisti) nella quale l'allenatore ha spiegato che "è stata una settimana intensa, trascorsa a conoscere l'ambiente, i calciatori, le persone che lavorano per la società e la città. Mi sembra - ha aggiunto - di essere tornato a Catania dove c'è molta familiarità con la società, dove i punti di riferimento a cui rivolgersi sono precisi. Qui c'è un grande senso di appartenenza alla squadra da parte delle persone che lavorano con l'Fc Crotone e dei tifosi. Se uniamo tutte queste componenti possiamo fare un bel lavoro. Io ha precisato Zenga - ci metto la mia passione che voglio trasmettere alla squadra perché coinvolga poi anche il pubblico che deve aiutarci soprattutto nei momenti di difficoltà e non solo quando si gioca bene".

14:32Calcio: Oddo, non sarà l’Inter vista col Pordenone

(ANSA) - UDINE, 15 DIC - "Scordatevi la gara con il Pordenone". Il tecnico dell'Udinese Massimo Oddo, che domani andrà a fare visita all'Inter, non vuole fare paragoni con l'impresa sfiorata in settimana in Coppa Italia dai 'ramarri'. "Il Pordenone ha fatto una partita eccezionale. Complimenti a Leo Colucci. Ma quella - rimarca - è un'altra situazione. Sarà un'altra gara. E' un'altra squadra, un'altra impostazione, un altro approccio alla gara. Domani sarà difficile, affrontiamo la prima della classe. Andiamo a Milano con gran rispetto, consapevoli di affrontare una delle squadre più in forma del campionato. Ma ci sono sempre tre punti in palio". Oddo avrà a disposizione Lasagna, Perica e Behrami. "Tutti convocati e disponibili, anche se Behrami non ha ancora i 90' nelle gambe", precisa il tecnico che dovrà rinunciare a Samir e Angella.

Archivio Ultima ora