Colombia-Venezuela: il nuovo “clásico” sudamericano

vinotintoo

CARACAS – E non diciamo che è un caso. Nello stesso girone sono raggruppate Venezuela e Colombia. Il passato le accomuna sotto un’unica bandiera: il tricolore ideato da Francisco de Miranda nel 1801 che è stato adottato dalla Colombia e dall’Ecuador dopo il fallimento del progetto d’unione di Simón Bolívar, “el Libertador”.

Dire che il gruppo dove é stato inserito il Venezuela sia complicato é ovvio, sopratutto se devi esordire contro una nazionale come quella colombiana. Però i precedenti fanno sperare i tifosi. Dal 2001 fino ad oggi, la Vinotinto é diventata una vera bestia nera per I ‘cafeteros’. Dall’inizio del XXI secolo entrambe le nazionali tra qualificazioni per il mondiale e Coppa America si sono sfidate in nove occasioni con un bilancio di tre vittorie venezuelane, tre pareggi e tre sussulti colombiani. Le due nazionali sono andate a segno in sette occasioni.

Da segnalare, che il Venezuela, é stato una delle tre nazionali che é stata capace di battere la Colombia nel girone di qualificazione per il mondiale. Nel doppio confronto la Vinotinto ha pareggiato (1-1 gol di Feltscher) in trasferta e vinto 1-0 tra le mura amiche grazie al gol di Rondón.

L’intensità e la parità che si é vista negli ultimi confronti ha fatto nascere quello che può essere considerato una sorta di ‘clásico’.

“Sono partite molto aguerrite”, ha dichiarato il portiere dei ‘cafeteros’, David Ospina. Una definizione che fa capire la parità di questi confronti, che hanno come caratteristica l’intensità e i pochi gol segnati.

Contro i “cafeteros” il Venezuela ha disputato 6 gare nella Coppa America con un bilancio di un pareggio e cinque sconfitte. I giocatori ‘creoli’ hanno centrato in due occasioni la porta avversaria e hanno subito 11 gol. L’unico pareggio risale al 1979: in una gara disputata nella città di San Cristobal, il Venezuela riuscì a fermare sullo 0-0 la Colombia.

“Il gruppo ha lavorato molto bene, logico, prima della gara d’esordio ci sarebbe piaciuto disputare qualche amichevole per testare i nostri giocatori e provare gli schemi. Affrontiamo una nazionale che é in ascesa e che ha calciatori importanti che giocano nei principali campionati europei. Sarà una bella sfida quella contro la Colombia”, ci confessa l’italo-venezuelano Maurizio Lazzaro, assistente di Noel Sanvicente.

Il Venezuela mantiene la base dei giocatori con cui ha sfidato negli ultimi confronti la Colombia, domani sicuramente scenderanno in campo giocatori come Rondón, Arango, Vizcarrondo e Rincón, mentre sulla sponda colombiana ci saranno Cuadrado, James Rodriguez, e Falcao. Tutti titolari nell’ultimo confronto disputato a Puerto Ordaz, che dopo il triplice fischio si é chiuso sull’1-0 per la Vinotinto.

(Fioravante De Simone/Voce)