Azzurri contro il Portogallo. Ultimo test dell’Italia

Pubblicato il 15 giugno 2015 da redazione

Italy's national soccer team head coach Antonio Conte during the team's training

GINEVRA. – Sembra di essere alla vigilia dell’ultimo giorno di scuola per la Nazionale azzurra di Antonio Conte, che chiuderà la stagione affrontando il Portogallo in amichevole a Ginevra. Gli azzurri sono arrivati nel pomeriggio allo Stade de Geneve per una sgambata sul terreno di gioco. Li attende un ultimo sforzo prima delle vacanze. Ma, in un clima da “rompete le righe”, il Ct non vuol nemmeno sentir parlare di possibili cali di tensione. “Mi aspetto grande impegno, voglia, entusiasmo. Stiamo assieme così poco tempo che ho bisogno di risposte” sottolinea.

E poi rincara la dose: “La Nazionale deve avere sentimento, passione, entusiasmo, il sacrificio nel Dna. La maglia azzurra deve essere sempre un grandissimo stimolo, un traguardo”. Così domani scenderà in campo una formazione imbottita di “titolari”, con un asse centrale formato da Bonucci e Pirlo a sostenere il tridente formato da Candreva, Immobile e El Shaarawi.

Proprio Bonucci allontana ogni ipotesi che la sfida venga snobbata: “Una partita come quella contro il Portogallo ci aiuta a tenere alta la tensione. E poi in panchina c’è qualcuno che non la fa scendere di certo”. Sulla stessa lunghezza d’onda anche il Ct portoghese, Fernando Santos: “Questa partita è molto importante. Non possiamo davvero cambiare la squadra e rischiare di ripetere quello che è successo con Capo Verde”, ricordando la bruciante sconfitta patita con la formazione africana solo qualche mese fa. Non ci sarà, però, Cristiano Ronaldo, reduce da una tripletta contro l’Armenia.

Il fischio d’inizio è previsto alle 21. Conte ha già annunciato che effettuerà tutti i cambi a disposizione e per alcuni giocatori – Vasquez e Sansone in primis – può essere un’occasione unica per mettersi in mostra. “C’è grande professionalità da parte di tutti”, ha ribadito il ct che sta cercando soluzioni nel settore offensivo. “E’ un momento in cui non abbiamo un vero bomber – ha osservato – ma stiamo lavorando, è in atto un ricambio generazionale, ci sono ragazzi con grande voglia. Speriamo che Zaza e Immobile si confermino, che Rossi si riprenda, che qualcun altro si metta in mostra”.

A quasi dieci mesi dal suo ‘insediamento’ sulla panchina azzurra, per Conte è arrivato il momento di tracciare un primo parziale bilancio: “E’ un’esperienza bella e formativa nel mio percorso”. Poi, rispondendo alle domande dei cronisti, ha puntualizzato: “Non mi è mai balenata l’idea di lasciare. Nonostante ci siano stati momenti difficili non ho mai pensato di abbandonare. Ho preso un impegno verso l’Italia e gli italiani. Solo? Non è importante come io mi senta, quello che importa è che abbia metabolizzato ciò che mi si chiede: sono concentrato sul lavoro senza guardarmi intorno”.

(dell’inviato Enrico Marcoz/ANSA)

Ultima ora

00:46Pallavolo: Superlega, vincono Trento e Perugia

(ANSA) - ROMA, 22 FEB - Risultati della 25/a giornata, 13/a di ritorno, del campionato di Superlega di pallavolo. Revivre Milano-Sir Safety Conad Perugia 0-3 (17-25, 17-25,23-25); Diatec Trentino-Exprivia Molfetta 3-0 (25-14, 25-18, 25-23); Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia-Top Volley Latina 3-1 (27-25, 29-27, 20-25, 25-23); Calzedonia Verona-Kioene Padova 3-0 (25-15, 25-19, 25-20); LPR Piacenza-Gi Group Monza 2-3 (18-25, 22-25, 28-26, 25-17, 12-15); Biosì Indexa Sora-Bunge Ravenna 0-3 (21-25, 20-25, 18-25); Cucine Lube Civitanova-Azimut Modena domani. Classifica: Civitanova 64 punti; Trento e Perugia 59; Modena e Verona 50; Piacenza 40; Monza 34; Ravenna 32; Vibo Valentia 29; Latina 26; Molfetta e Sora 20; Padova 19; Milano 15. Civitanova e Modena una partita in meno.

00:37Champions: Allegri “Juve paziente e brava,prova di maturità”

(ANSA) - ROMA, 22 FEB - "Non è la realizzazione di un sogno: abbiamo fatto una buona partita, soprattutto sul piano della personalità. Dopo i primi cinque minuti di leggera sofferenza abbiamo preso la partita in mano. I ragazzi sono stati bravi, pazienti". Così il tecnico della Juventus, Massimiliano Allegri, a Premium dopo la bella vittoria sul Porto. Soddisfazione personale dopo le vicende degli ultimi giorni? "Normale che nell'arco della stagione ci siano dei momenti di tensione - risponde riferendosi alla vicenda Bonucci - sennò ci annoieremmo: diciamo che questa vittoria è arrivata nel momento giusto e nel modo giusto. Siamo entrati nel momento più importante della stagione: dobbiamo affrontare questo momento con entusiasmo, voglia, spensieratezza e incoscienza. Abbiamo ancora ampi margini di miglioramento, ma i ragazzi stasera hanno dato prova di grande maturità".

00:21Champions: Pjaca “più contento del risultato che del gol”

(ANSA) - ROMA, 22 FEB - "Sono molto contento. Per noi è una vittoria importante: il gol mi fa felice, ma sono più contento del risultato della squadra. Anche a Torino, però, dovremo giocare seriamente: partire dal 2 a 0 ottenuto qui è un bel vantaggio, ma non dovremo avere cali di concentrazione". Così Marko Pjaca ai microfoni di Premium dopo la partita al 'Do Dragao'. "Se mi sento più titolare? Rispetto le decisioni del mister, io cerco di fare sempre il meglio tutte le volte che vengo chiamato in causa", ha concluso.

00:14Calcio: Champions League, Siviglia-Leicester 2-1

(ANSA) - ROMA, 22 FEB - Siviglia-Leicester 2-1 (1-0) nell'incontro di andata degli ottavi di finale di Champions League disputato in Spagna. Le reti: Sarabia al 25', Correa al 62', Vardy al 73'. Il ritorno il 14 marzo in Inghilterra.

00:07Calcio: Champions League, Porto-Juventus 0-2

(ANSA) - OPORTO (PORTOGALLO), 22 FEB -La Juventus batte il Porto 2-0 nell'andata degli ottavi di finale di Champions League ipotecando il passaggio del turno. Buon primo tempo della squadra di Allegri che si rende pericolosa con Dybala al 23' dopo una combinazione con Khedira e Higuain. Il Porto rimane in 10 al 27' per l'espulsione dell'ex interista Alex Telles che rimedia due cartellini gialli in un minuto. La Juve insiste e va vicina al gol prima con Cuadrado e poi con Khedira. Al 39' Casillas salva su Higuain e al 45' Dybala coglie un palo con un sinistro da fuori area. ll Porto si fa vedere dalle parti di Buffon solo al 48' con un colpo di testa di Herrera. La Juve, agevolata dalla superiorità numerica, continua a fare la partita, al 60' una conclusione di Khedira si spegne sul fondo poi ci prova Higuain. Al 72' i bianconeri sbloccano il risultato con Pjaca, entrato 5' prima al posto di Cuadrado. Due minuti dopo il raddoppio di Dani Alves, che aveva appena sostituito Lichtsteiner. Ritorno allo Juventus Stadium il 14 marzo.

23:50Gay: Iene, revocato finanziamento 55mila euro Andoss

(ANSA) - ROMA, 22 FEB - Con un provvedimento del Capo Dipartimento per le Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri, Giovanna Boda,è stata avviata la procedura di annullamento solo per l'associazione Anddos dei finanziamenti relativi al bando oggetto di polemiche. Lo comunicano le Iene sui loro account Facebook e Twitter specificando che l'annuncio é stato dato loro dal sottosegretario alla presidenza del consiglio Maria Elena Boschi. Di fatto questo significa la revoca del finanziamento di 55mila euro alla sola associazione Andoss.

23:47Prescritta violenza bimba, Orlando: scuse a nome Stato

(ANSA) - ROMA, 22 FEB - "Chiedo scusa a nome dello Stato, anche se naturalmente il Ministero non ha dirette competenze. In fondo rappresentiamo complessivamente il sistema giustizia e se succedono questi episodi non possiamo che, con poche parole, scusarci". Lo dichiara a Matrix Andrea Orlando, ministro della Giustizia, a seguito della prescrizione del reato di abusi sessuali a danno di una bambina, avvenuto 20 anni fa e andato in prescrizione nei giorni scorsi a Torino. "Ho disposto un'ispezione per ricostruire la dinamica che ha portato a questo tremendo risultato per lo Stato e per le persone coinvolte".

Archivio Ultima ora