Capotreno aggredito: linee a rischio, Ferrovia medita stop

(ANSA) – TORINO, 16 GIU – Due linee ferroviarie piemontesi sono considerate pericolose al punto che Ferrovie potrebbero non fare partire i treni se sui convogli non salirà anche al polizia. E’ la misura introdotta in un accordo tra sindacati e Ferrovie dopo l’aggressione a un capotreno a Milano. Sono la Torino-Cuneo e Torino-Savona-Ventimiglia. Non ci sta la Regione Piemonte: “Il messaggio che ne deriva – dice l’assessore Balocco – è una resa preventiva dello Stato alla violenza e all’illegalità”.(ANSA).

Condividi: