Carceri: Cuneo, insulti a guardie per farsi trasferire

(ANSA) – TORINO, 20 GIU – Insulti e minacce alle guardie per farsi denunciare e cambiare carcere: è una delle forme di protesta di un detenuto che ha collezionato quattro procedimenti penali e che alla fine è stato trasferito da Cuneo a Sassari. Ignazio R., siciliano, considerato appartenente alla famiglia di Palma di Montechiaro, reclamava contro il regime di detenzione (il 41 bis con isolamento speciale). Fra le varie iniziative, anche dormire sotto il letto. In cella, Ignazio scrive poesie per aiutare il figlio.(ANSA).

Condividi: