Papa: non colpevolizzate migranti, sono vittime

(ANSA) – TORINO, 21 GIU – “L’immigrazione aumenta la competizione” nel mondo del lavoro “ma i migranti non vanno colpevolizzati, perché essi sono vittime dell’iniquità, di questa economia che scarta e delle guerre”. Lo ha detto il Papa parlando a Torino a rappresentanti del mondo del lavoro. “Fa piangere vedere lo spettacolo di questi giorni, in cui esseri umani vengono trattati come merci”.

Condividi: