Mancini, il regista dei colpi di mercato dell’Inter

Italian head coach of Fc Inter Roberto Mancini

MILANO. – C’è la mano di Mancini nei successi di mercato dell’Inter. Il tecnico nerazzurro è parte attiva nelle trattative del club, si spende in prima persona contattando i giocatori, corteggiandoli e spiegando chiaramente le sue ambizioni e il progetto della squadra. E’ quanto accaduto anche nell’acquisto di Kondogbia, al centro del derby di mercato col Milan. Le parole di Mancini hanno convinto il giocatore e probabilmente anche la sua famiglia, permettendo così all’Inter di superare la concorrenza rossonera.

L’affare Kondogbia è il risultato di una totale, e probabilmente ritrovata, sintonia tra l’allenatore e la proprietà. Un colpo da record, l’acquisto più costoso dell’era Thohir, che fa felice il tecnico jesino. Mancini lo aveva dichiarato apertamente nell’ultima conferenza stampa della stagione: “Rimango al cento per cento, ma il mercato è importante”.

Servono rinforzi all’Inter per poter soddisfare le ambizioni dell’allenatore, investimenti consistenti per aggiudicarsi i nomi indicati nell’ultimo summit di mercato con Thohir. Il presidente nerazzurro, dando l’ok alla cifra record per Kondogbia, ha mandato anche un chiaro segnale ai tifosi e all’allenatore. C’è la volontà di rilanciare la squadra e riportarla ai vertici della Serie A e in Europa.

Ma l’Inter non ha concluso così il suo mercato. La società ha già individuato un altro rinforzo per il centrocampo: Giannelli Imbula dell’Olympique Marsiglia. Con il giocatore e la società c’è già un accordo, un’operazione che potrebbe superare i 20 milioni di euro. E, anche in questo caso, Mancini avrebbe contattato personalmente il giocatore. La trattativa è ben avviata e nelle prossime ore l’Inter potrebbe aggiudicarsi il quarto rinforzo di questo inizio mercato. Anche se l’ad del Milan Adriano Galliani, a caccia di alternative dopo il ‘no’ di Kondogbia, sembra si sia inserito nella trattativa.

Ora l’Inter dovrà fare delle scelte nel mercato in uscita. Tanti i candidati a fare le valigie per garantire un rientro economico al club. Primo tra tutti Mateo Kovacic, su cui resta importante l’interesse del Liverpool, ma anche Fredy Guarin e Hernanes viste anche le tante alternative a centrocampo ora a disposizione del tecnico.

E con l’arrivo in difesa di Murillo e Miranda, potrebbero dire addio anche Vidic e Juan Jesus. Mosse obbligate per ricostruire l’Inter, seguendo sempre le indicazioni del manager all’inglese Roberto Mancini.