Testimone: ‘migrante ucciso’, ma il corpo non c’è

(ANSA) – AGRIGENTO, 22 GIU – E’ giallo sugli spari partiti da una motovedetta libica verso un gommone in viaggio verso l’Italia. Il migrante ferito che ha denunciato l’accaduto ha riferito che un altro sarebbe rimasto ucciso, ma il corpo della presunta vittima non si trova, e il pm di Agrigento ha aperto un fascicolo per tentato omicidio. Nuovi elementi potranno emergere dagli interrogatori degli altri migranti che erano a bordo del gommone e che dovrebbero arrivare domani nel porto di Pozzallo, nel Ragusano.

Condividi: