Giochi europei: sorride il pugilato, 5 medaglie sicure

Baku 2015 European Games-Boxing

BAKU. – “Non importa di che colore sarà, basta che c’è la medaglia”: Vincenzo Picardi, bronzo a Pechino 2008, si è guadagnato la semifinale nei 52 kg e una medaglia sicura ai Giochi europei di Baku. Ma a sorridere non è solo il pugile campano: in cinque, tre uomini e due donne, sono arrivati alla semifinale che assicura almeno la medaglia di bronzo. Per conoscere quale sarà il metallo bisogna aspettare un paio di giorni.

Ieri era stato il napoletano di origini brasilane Valentino Manfredonia ad assicurarsi la semifinale. Oggi il pugilato azzurro ha realizzato un poker con Picardi e Mangiacapre tra gli uomini, e Valentina Alberti e Marzia Davide tra le donne. Picardi ha battuto il turco Ferhat Pehlivan 2-1 (30-27; 29-28;28-29) al termine di una durissima battaglia. Mangiacapre ha superato il francese Hassan Amzile, sempre per 2-1 ma con un margine ancora più stretto (29-28; 29-28; 28-29).

“In queste competizioni quello che conta è la medaglia perché non è mai semplice – le parole di Picardi – sarò felice qualsiasi sia il colore. Festeggerò con la mia famiglia”. Gli fa eco Mangiacapre: “E’ stato un combattimento duro specie per l’altezza del mio avversario – dice – ho fatto molto sacrifici per prepararmi a questo evento. Volevo assolutamente vincere una medaglia”.

Più nette le vittorie delle donne: nei 64kg Valentina Alberti ha superato la danese Camilla Jensen 3-0 (40-36;39-37;40-36). Stesso discorso per Marzia Davideche ìha avuto la meglio sulla Ewelina Wicherskacon un ampio di 3-0 (40-36; 40-36; 39-37).

Condividi: