Fedecámaras: hanno chiuso settemila aziende, persi 600mila posti di lavoro

martinez3

CARACAS. – 7mila industrie e circa 600 mila posti di lavoro. Questo, in sintesi, il risultato di una crisi economica che si protrae ormai da anni. E’ quanto ha affermato il vicepresidente di Fedecámaras, Francisco Martínez.

A Puerto La Cruz per assistere all’insediamento della nuova Giunta Direttiva della filiale dell’organismo imprenditoriale nello Stato Anzoátegui, Mártinez ha assicurato che sono giá 7mila le industrie nel paese che hanno chiuso, creando un grando vuoto nel settore della produzione.

Martínez ha ricordato che le proposte fatte al Governo per far fronte alla crisi sono state tante ma tutte sono rimaste inascoltate. Non ha negato la preoccupazione di Fedecámaras per quelle aziende che oggi sono sull’orlo del fallimento per mancanza di materie prime e per la carenza di valuta con la quale far fronte alle richieste dei creditori all’estero.

– Il panorama dell’economia – ha detto il vicepresidente dell’organismo imprenditoriale – tende ad aggravarsi. Il governo non ha applicato i provvedimenti corretti, non si è riunito con il settore privato che è aperto al dialogo.

Anche Hèctor Luna, il neo presidente di Fedecámaras-Anzóategui si è detto convinto della necessitá di un dialogo onesto, trasparente, sincero tra governo e settore privato, per trovare una soluzione alla crisi economica.