Texas sfida Corte Suprema Usa su nozze-gay, sì a obiezione

(ANSA) – ROMA, 29 GIU – Il procuratore generale del Texas, il repubblicano Ken Paxton, ha definito “fuorilegge” la sentenza della Corte Suprema USA sul matrimonio gay e ha detto che i funzionari dello Stato texano possono rifiutare i certificati di nozze sulla base delle loro credenze religiose. Paxton ha poi chiarito che i funzionari che intenderanno scegliere questa via potranno ricevere una multa o essere trascinati in tribunale. Paxton ha detto che “molti avvocati” sono disposti a difendere gratis i funzionari.

Condividi: