Nigeria: liceali rapite costrette a unirsi a Boko Haram

(ANSA) – ROMA, 29 GIU – Alcune delle oltre 200 giovani studentesse rapite un anno fa da Boko Haram a Chibok, in Nigeria, sono state costrette ad unirsi al gruppo di terroristi islamici. Lo riferiscono testimoni alla Bbc. Secondo il racconto di tre donne che sostengono di essere state nello stesso campo di prigionia delle liceali ad alcune ragazze “è stato fatto il lavaggio del cervello” e adesso vengono sfruttate dai loro rapitori per “terrorizzare” altri ostaggi, frustarli e persino ucciderli.

Condividi: