Immigrazione: Ungheria, disordini e scontri a Debrecen

(ANSA) – BUDAPEST, 30 GIU – Disordini e scontri con la polizia nel più grande campo per immigrati dell’Ungheria a Debrecen, innescati da un centinaio di immigrati. Cassonetti e auto incendiate e diversi feriti, fra cui un agente. Nel campo, teoricamente da 800 posti, sono alloggiati 1.600 immigrati mentre continua incessante il flusso degli arrivi lungo la rotta dei Balcani, che dalla Serbia cercano di passare in Ungheria e raggiungere il nord Europa. Budapest ha minacciato di costruire un muro al confine serbo.

Condividi: