Grecia: Berlusconi, Ue non può permettersi di perderla

(ANSA) – ROMA, 1 LUG -“L’Europa non può permettersi di perdere la Grecia per ovvie considerazioni storiche e geo-politiche (la Grecia presidia uno dei confini più delicati del continente, un grande crocevia strategico), ma anche per una ragione di fondo: perdere la Grecia significa accettare l’idea che l’integrazione Europea è reversibile, che dall’Europa si entra e si esce”. Lo scrive il presidente di FI, Silvio Berlusconi, su Il Giornale, domani in edicola, definendo “un disastro” una simile eventualità.

Condividi: