Grecia: Juncker, con ‘no’ drammaticamente indebolita

(ANSA) – BRUXELLES, 3 LUG – “Se i greci voteranno ‘no’ al referendum di domenica, la posizione della Grecia sarà drammaticamente indebolita” nei negoziati di un eventuale nuovo programma. Così il presidente della Commissione Ue Jean-Claude Juncker. Ma, ha aggiunto, “anche nel caso” in cui il risultato del referendum greco “sarà sì, il negoziato sarà difficile. Se voteranno no la posizione greca sarà drammaticamente indebolita”, così il presidente della Commissione Ue Jean Claude Juncker.