Cadavere in un sacco a Roma, è un egiziano

(ANSA) – ROMA, 4 LUG – Dovrebbe essere un egiziano di 47 anni l’uomo trovato morto a Roma, chiuso in un sacco con mani e piedi legati, non incaprettato come appreso in precedenza. E’ quanto emerge dagli accertamenti. Sul luogo del ritrovamento si sarebbe recato un egiziano dicendo che si tratterebbe del fratello, che aveva un negozio di frutta in zona, scomparso l’1 luglio. La morte risalirebbe ad alcuni giorni fa. Vicino al sacco con il cadavere la polizia ha trovato un trolley e sul marciapiede di fronte una sacca.

Condividi: