Puglia: M5s rifiuta nomine, atto violenza Emiliano

(ANSA) – BARI, 06 LUG – Per i consiglieri regionali pugliesi del M5s, la nomina in giunta di tre grilline da parte del presidente della Regione, Michele Emiliano “è un atto di violenza inaudito”. “La paura di essere controllato dalla principale forza di opposizione – scrivono in una nota – lo ha portato a compiere quello che è un atto di una violenza istituzionale inaudita nei confronti di tutti i pugliesi”.

Condividi: