Tangenti: pm, a Penati almeno 3,5 mln in vasto sistema

(ANSA) – MONZA, 7 LUG – Filippo Penati, ex presidente della Provincia di Milano, avrebbe incassato presunte tangenti per almeno “3,5 milioni di euro” all’interno di un “vasto e diffuso sistema di tangenti” che prevedeva “un fiume di denaro” per soddisfare “le sue esigenze elettorali e quelle dei Ds milanesi”. Lo ha detto, nel corso della requisitoria del processo per il cosiddetto ‘sistema Sesto’, il pm Franca Macchia, riferendosi alle dichiarazioni “credibili” di uno degli accusatori di Penati, Piero Di Caterina.

Condividi: