Giappone: morto a 112 anni l’uomo più vecchio del pianeta

(ANSA) – TOKYO, 7 LUG – Il giapponese Sakari Momoi, l’uomo più vecchio del mondo, è morto oggi all’età di 112 anni, stroncato da insufficienza renale in una casa di cura a Tokyo. Momoi, nato nella prefettura di Fukushima il 5 febbraio del 1903, lo stesso anno in cui Orville Wright effettuò il primo volo con un pioneristico aeromodello a motore, era ufficialmente il “matusalemme del pianeta” dallo scorso agosto, quando il suo primato fu riconosciuto dal Guinness World Records.

Condividi: