Spari in tribunale: killer, sapevo bene cosa stavo facendo

(ANSA) – MILANO, 8 LUG – “Mi sentivo come se ero in un tunnel e dovevo fare quella strada. Sapevo quindi bene quello che stavo facendo anche se mi sentivo in qualche modo costretto a farlo”. Lo ha detto nel verbale d’interrogatorio ai pm di Brescia, consultato dall’ANSA, Claudio Giardiello, l’uomo autore della strage in Tribunale a Milano lo scorso 9 aprile.

Condividi: