Calciomercato: asta per Ibra, intanto l’Inter prende Jovetic

jovetic-ad-un-passo-dall-inter.jpg

ROMA. – Grandi club scatenati, e il mercato si infiamma. Sulla scena internazionale fanno discutere i contatti tra CRISTIANO RONALDO e il Paris SG e la mega-offerta, 80 milioni di euro, del Manchester United al Bayern Monaco per Thomas MULLER. Per IBRAHIMOVIC ora c’è anche la pista Inter (ma lo svedese avrà dimenticato i problemi avuti con Mancini?) mentre CASILLAS si è accordato con il Real (leggi ricchissima buonuscita) per andare al Porto.

Sulla scena nazionale sono da registrare le partenze per l’Inghilterra di DARMIAN (Manchester United) e OGBONNA (West Ham), mentre in Spagna scrivono che per LLORENTE dopo Tottenham e Porto si sarebbe fatto avanti il Barcellona, che (da gennaio 2016) cerca una punta per la panchina. Continua a essere molto attiva anche l’Inter: il dirigente Ausilio ha incontrato l’agente di JOVETIC, Fali Ramadani e l’intesa fra le parti è stata trovata per un quadriennale sulla base di 3,5 milioni di euro a stagione, bonus compresi. Ora resta da trovare l’intesa con il City, con quale c’è da limare la valutazione economica: l’Inter non vuole spendere più di 15 milioni.

Quanto a PERISIC, c’è l’accordo sul trasferimento a titolo definitivo per 19-20 milioni di euro, ma prima bisogna fare cassa e cedere SHAQIRI, scaricato da Mancini e che ha già rifiutato Stoke City e Schalke 04. Al lavoro anche la Roma, a cui il Manchester City ha chiesto 20 milioni per far partire DZEKO. Per il portiere si fa concreta la pista ROMERO, mentre ROMAGNOLI andrà al Milan solo se i rossoneri arriveranno a offrire almeno 23-24 milioni di euro. Sta sfumando MITROVIC, in procinto di firmare per il Newcastle, mentre per DESTRO al Monaco dipende molto dal giocatore.

Da Lione fanno sapere che per LACAZETTE non sono mai arrivate offerte. Su Radio Kiss Kiss, è intervenuto Cristiano Giaretta, direttore sportivo dell’Udinese: “ALLAN al Napoli? Operazione complicata, ci sono alcune cose da sistemare. Non è per nulla scontato che si chiuda”. Così ora il d.s. napoletano Giuntoli batte anche altre piste. Intanto per la difesa arriva ASTORI.

La Fiorentina ha rifiutato l’offerta dello Zenit San Pietroburgo per SAVIC per via della cifra troppo bassa offerta dai russi. La Viola si è fatta avanti con la Lazio per KEITA della Lazio, e sono ore intense anche per il portiere SEPE del Napoli. I dirigenti fiorentini attendono poi una risposta dal tecnico da Paulo Sosa sul difensore DONATI, ex azzurro under 21.

PRITCHARD, centrocampista del Tottenham, la scorsa stagione in prestito al Brentford, sarebbe nel mirino della Lazio. Per il d.s. Tare c’è però la concorrenza del Queen’s Park Rangers. Si punta sempre anche su BORINI del Liverpool. L’attaccante del Cagliari Marco SAU continua ad essere considerato l’obiettivo numero uno per l’attacco dal Chievo.

A Verona, ma per l’Hellas, è invece già arrivato PAZZINI, che secondo Sky ha firmato un accordo quinquennale e ora tornerà a fare coppia con Toni. Il Carpi insiste per BORRIELLO, ed è un affare possibile visto che l’attaccante ex Roma è svincolato. L’alternativa rimane AMAURI del Toro. Intanto, la matricola emiliana si rinforza con il 19enne CERRI, prima punta messa sotto contratto dalla Juve dopo il fallimento del Parma: arriva in prestito.

Palermo ha acquistato BRUGMAN dal Pescara, che arriva in rosanero con la formula del prestito. Ora, sempre per il reparto di metà campo, Zamparini prenderà anche lo svedese HILJEMARK dal Psv Eindhoven.

Condividi: